menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Svegliati dalle fiamme: famiglia si salva dal rogo, appartamento inagibile

In piena notte, dal tetto dell'abitazione si sono alzate lingue di fuoco visibili a chilometri di distanza

Cattivo funzionamento della canna fumaria. Sarebbe questa - come spesso avviene - la causa che ha innescato un grave incendio in piena notte, privando della propria abitazione una famiglia. È successo tra giovedì e venerdì in via Valle a Ome, in una palazzina occupata da due famiglie, una a piano terra e una al primo piano. 

L'allarme è scattato attorno alla mezzanotte, quando le persone che abitano al primo piano dell'abitazione, padre, madre e due figli, sono state svegliate dalle fiamme che avevano già avvolto la soffitta e il tetto della struttura. A innescarle potrebbe essere stata la canna fumaria che avrebbe surriscaldato - fino all'innesco della combustione - il tetto. 

Sul posto sono intervenute due squadre di Vigili del fuoco, una partita da Sale Marasino e una dal comando cittadino. Gli agenti hanno dovuto lavorare senza sosta per cinque ore prima di avere la meglio sul rogo, che ha distrutto completamente 130 metri quadrati di copertura e danneggiato la soffitta e l'appartamento del primo piano, dichiarato inagibile. La famiglia che vi risiede ha dovuto cercare ospitalità da alcuni parenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento