Villachiara: bosco in fiamme, si pensa alla mano di un piromane

Bruciati 1.500 metri quadrati di vegetazione

Come se non bastasse il caldo e la grandine a mettere in ginocchio il territorio Bresciano, mercoledì il bosco di Villagana (frazione di Villachiara) è stato devastato da un rogo di probabile origine dolosa.

1.500 metri quadrati di vegetazione sono finiti in fumo lungo le sponde del fiume Oglio. Per sedare l'incendio, sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Orzinuovi e le guardie del Parco Oglio Nord. Sul posto anche il sindaco Elvio Bertoletti.

Marone: fiamme per 70 ore,
centomila metri di bosco ceduo in fumo

In quella stessa zona, lo scorso anno erano stati piantati un centinaio di alberelli tra pioppi, noccioli, ontani, querce e olmi. In tutti i modi si è cercato di salvarli, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare.

Il bosco, che fa parte della riserva naturale "Isola Uccellanda", già in passato era stato preso di mira da ignoti. Proprio per questo motivo, su  quanto accaduto di ieri pesa l'ombra del dolo, anche considerando che l'incendio è divampato in una zona da poco piantumata.

A cinque anni fa risale invece l'episodio più grave, quando 8.000 metri quadrati di verde furono distrutti da trattori e motoseghe. La ditta responsabile dello scempio si era così giustificata: "Non sapevamo fosse un'area protetta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Investita mentre va in pizzeria con la famiglia, muore madre di tre figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento