rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Alfianello

Fiamme nel capannone: arsi vivi migliaia di tacchini

All'origine dell'incendio potrebbe esserci un guasto nel nuovo impianto di riscaldamento. La lettiera ha fatto da carburante.

Una superficie vastissima ricoperta dai trucioli che formano la lettiera per i volatili. È stato questo ad alimentare ed ingigantire l'incendio che, nella notte tra venerdì e sabato, ha provocato la morte di almeno 7mila tacchini in un allevamento di Alfianello, nella Bassa Bresciana. 

L'allarme è scattato attorno alle 23. Stando alle prime ipotesi, l'incendio potrebbe essere stato provocato da un guasto nell'impianto di riscaldamento, recentemente rinnovato. Le fiamme hanno trovato vigore grazie proprio alla lettiera utilizzata per ricoprire il pavimento, che ha preso fuoco velocemente facendo da carburante per il rogo. Nel giro di poco tempo sono bruciati circa 7mila tacchini sul totale di 10mila dell'intero allevamento. 

I vigili del fuoco di Verolauova e della città hanno lavorato a lungo - indossando i respiratori - per circa due ore, prima di spegnere del  tutto le fiamme. Gli allevatori sono in attesa di sapere il destino dei 3mila rimasti vivi: dato che hanno respirato aria densa di fumo, non si esclude che debbano essere soppressi. L'unica, amara, consolazione per i proprietari dell'allevamento è che la struttura non ha riportato danni seri che ne possano compromettere la stabilità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiamme nel capannone: arsi vivi migliaia di tacchini

BresciaToday è in caricamento