Incendio doloso dal fruttivendolo: danni per migliaia di euro

Indagini in corso per l'incendio al negozio “Alì Frutta&Verdura” di Via Crotte a Brescia: quasi certa l'ipotesi del dolo

Negozio bruciato (foto d'archivio)

Un incendio probabilmente doloso agita gli animi del tranquillo quartiere di Via Crotte a Brescia: a pagare dazio per il blitz incendiario è il negozio “Alì Frutta & Verdura”, gestito da una famiglia pakistana ma che vive e lavora in città ormai da un quarto di secolo, dal 1993. L'ipotesi di un rogo accidentale, magari causato da un corto circuito elettrico, è stata immediatamente scartata a seguito dei primi accertamenti.

I Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia di Stato intervenuti sul posto hanno subito verificato alcune manomissioni, tra cui la serratura forzata alla porta d'ingresso e il vetro crepato, come fosse stato colpito. Segni che farebbero pensare a una rapina sfiorata, ma che potrebbero essere anche i tentativi di un depistaggio.

Le fiamme sono divampate intorno alle 2 dell'altra notte. Il fuoco è stato spento rapidamente grazie al tempestivo intervento dei pompieri, ma comunque si registrano danni ingenti, per migliaia di euro. L'incendio ha danneggiato il muro esterno, l'ingresso e la tenda, l'impianto elettrico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Indagini in corso, gli inquirenti stanno vagliando ogni pista. Saranno sicuramente utili alla ricostruzione della vicenda i rilievi sul liquido che ha presumibilmente scatenato le fiamme. Al vaglio anche l'ipotesi di un regolamento di conti, anche se pare improbabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sdraia sul divano, "Nonna sto male": 14enne muore il giorno dopo in ospedale

  • Batteri fecali e da fogna: tre spiagge bresciane sono fortemente inquinate

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento