rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024

Droga per 1 milione di euro in negozio e nel capannone: arresti e sequestri

Sequestrati più di 105 chili di hashish

Cinque misure di custodia cautelare - di cui 3 agli arresti domiciliari e 2 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria - tra le province di Brescia, Milano, Bergamo e Sondrio, un totale di 105 chili di hashish sequestrati (che rivenduti al dettaglio avrebbero potuto fruttare fino a 1 milione di euro) e altri due arresti nei Comuni di Brescia e Roseto degli Abruzzi, Teramo: è il bilancio dell'operazione che si è conclusa martedì mattina sotto il coordinamento della Procura di Brescia e che ha coinvolto il personale del Nucleo investigativo dei Carabinieri di Brescia con il supporto dei militari delle compagnie di Chiari, San Donato Milanese, Cantù, Sondrio e Bergamo (anche con le unità cinofile).

Le indagini

L'indagine trae origine dall'arresto effettuato nell'ottobre del 2021, in flagranza di reato da parte del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Chiari, a carico di un cittadino di origini tunisine, trovato in possesso di circa 95 chili di hashish occultati nell'esercizio commerciale di sua proprietà, in quel di Coccaglio.

Gli sviluppi investigativi hanno permesso di ricostruire il cammino della droga, importata dalla Spagna, oltre che di risalire ai proprietari della sostanza illecita. Attraverso l'ausilio di intercettazioni telefoniche e ambientali e di telecamere, unitamente ai tradizionali servizi di osservazione e pedinamento, sono state poi individuate altre persone coinvolte nel traffico della droga, ma pure un altro capannone a Palazzolo sull'Oglio che sarebbe stato utilizzato dagli indagati per la custodia e lo stoccaggio di considerevoli quantità di sostanze stupefacenti.

Video popolari

BresciaToday è in caricamento