Cronaca

Stroncato da un malore, muore in ospedale a 49 anni: lascia moglie e figli

La tragedia sconvolge la comunità di Soresina: è morto a soli 49 anni Harry Zanuttigh, elettricista e dirigente sportivo. Martedì i funerali: lascia moglie e figli

Una tragedia che ha sconvolto tutto il piccolo paese di Soresina, a pochi chilometri dai confini bresciani: Harri Zanuttigh si è spento in ospedale a Crema a soli 49 anni. Era ricoverato in terapia intensiva ormai da due settimane: si era sentito male nella notte tra il 18 e il 19 ottobre. Ha lottato a lungo, ma si è dovuto arrendere: sabato mattina ha esalato il suo ultimo respiro.

I funerali saranno celebrati martedì pomeriggio, alle 14.15 nella chiesa di San Siro: il corteo funebre partirà solo pochi minuti prima dal “tempietto” di Soresina, dove le onoranze funebri Dalmine hanno allestito la camera ardente. Lavorava come elettricista, e per questo era molto conosciuto in paese e nei dintorni, anche nella nostra provincia.

"Abbiamo pregato e sperato fino all'ultimo"

Grande e appassionato di calcio, aveva indossato la maglia dell'US Gilbertina prima come giocatore e poi anche come dirigente. Lo piangono la moglie Vanessa e i giovani figli Nicola e Manuel, i genitori Ermes e Mariella, la sorella Sabrina con Martina e Gabriel, la suocera Mariuccia, la cognata Morena con Andrea e Bruno.

Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati in questi giorni alla famiglia: “Un giorno tristissimo per tutti i soresinesi – si legge su Facebook – Abbiamo pregato e sperato fino all'ultimo, ora veglia su di noi come un angelo. Ci mancherai tanto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un malore, muore in ospedale a 49 anni: lascia moglie e figli

BresciaToday è in caricamento