Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Gussago

Fuga in moto, poi cade: la polizia si schianta contro un'auto per evitarlo

Oltre alla denuncia, un conto salatissimo

Foto d'archivio

Non solo una vasta gamma di denunce (resistenza, occultamento della targa, guida senza patente e senza assicurazione) ma anche un conto salatissimo, da oltre 3mila euro: a tanto ammontano i danni procurati alla pattuglia della Polizia Locale di Gussago che, nei giorni scorsi, era stata costretta a un folle inseguimento per raggiungere un centauro in fuga, alla guida di una moto senza targa e che non si era fermato all'alt degli agenti.

La cronaca è ben nota: il rocambolesco inseguimento, in direzione Brescia, si era protratto tra rotatorie, aiuole spartitraffico, sorpassi vietati e manovre azzardate. Il giovane fuggitivo si era poi ribaltato da solo alla rotonda della Mandolossa: gli agenti che erano dietro di lui per evitarlo avevano dovuto sterzare all'ultimo, finendo per schiantarsi contro una vettura parcheggiata.

Acciaccato ma ancora in piedi, il ragazzo era scappato a piedi: è riuscito a far perdere le sue tracce gettandosi addirittura nel torrente Gandovere. Ma solo per qualche ora: grazie al telaio della moto i poliziotti sono riusciti a risalire al proprietario, raggiunto a casa e denunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuga in moto, poi cade: la polizia si schianta contro un'auto per evitarlo

BresciaToday è in caricamento