Gussago: si dà fuoco con la benzina, muore in ospedale

Vittima dell'estremo gesto un operaio di 56 anni, molto conosciuto in paese per il suo impegno in oratorio

E’ morto all’ospedale Niguarda di Milano l’operaio di 56 anni che, la mattina del 22 giugno, si era dato fuoco in un campo in via Molino Vecchio a Gussago.

Residente in paese nella frazione Navezze, l’uomo era molto conosciuto per il suo impegno come volontario in oratorio. Lavorava per una ditta di Cellatica.

Portato in un primo momento al Civile di Brescia, era poi stato trasferito al centro ustionati del nosocomio milanese, dove lunedì è deceduto nel reparto di terapia intensiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento