Cronaca Gussago

Si siede accanto alle donne e poi si masturba: allarme maniaco sul bus

Gli episodi sarebbero avvenuti a bordo di un autobus della linea 13: il maniaco sarebbe un anziano con uno spiccato accento bresciano

Allarme maniaco sul bus della linea 13 diretto a Gussago: un uomo anziano si siederebbe vicino alle passeggere e comincerebbe a toccarsi nelle parti intime, masturbandosi davanti ai loro occhi. A riferirlo è il quotidiano Bresciaoggi, che ha raccolto la testimonianza di una delle vittime: una donna residente a Urago Mella.

Il presunto maniaco avrebbe agito alcuni mesi fa. Come ogni mattina la donna era salita sul bus per raggiungere il bar che gestisce a Gussago, quando accanto a lei si sarebbe seduto un anziano con uno spiccato accento bresciano. Fin qui nulla di male: pochi minuti più tardi la donna si sarebbe accorta che il pensionato si stava toccando nelle parti intime.

A quel punto si sarebbe alzata e avrebbe segnalato l'accaduto all'autista, che avrebbe effettuato una chiamata alle forze dell'ordine. Poche settimane fa lo spettacolo raccapricciate si sarebbe ripetuto, sempre a bordo di un autobus diretto a Gussago: vittima, questa volta, una ragazza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si siede accanto alle donne e poi si masturba: allarme maniaco sul bus

BresciaToday è in caricamento