rotate-mobile
Cronaca Gussago

Intera villetta divorata dalle fiamme: marito e moglie disperati

Danni ingentissimi alla villa colpita dalla fiamme

Incendio alla Santissima di Gussago. Le fiamme sono divampate intorno alle 19.30 di giovedì in una villa al civico 17 di Via Santissima: il rogo sarebbe stato scatenato, forse, da un corto circuito di un quadro elettrico. Il primo ad accorgersi dell'incendio il padrone di casa, il professor Giuseppe Peroni (da tempo in pensione): era in giardino e ha visto fuoco e fumo, è corso subito a chiamare la moglie Stefania e poi ha allertato i soccorsi.

La villa è inagibile

In pochi minuti sul posto già c'erano i Vigili del Fuoco e i volontari della Protezione Civile, oltre ai Carabinieri: l'incendio ha letteralmente divorato la villa, costruita negli anni Sessanta e con ampie parti in legno. Ci sono volute delle ore per domare le fiamme, e i danni sono assai ingenti. Per ovvi motivi, l'abitazione è stata dichiarata inagibile fino a nuovo ordine. 

I coniugi Peroni, molto conosciuti in paese, per qualche tempo saranno ospiti del custode della loro proprietà. L'incendio in collina ha illuminato Gussago: in tanti si sono chiesti cosa stesse succedendo. Illeso il padrone di casa, solo lievi ferite - una piccola ustione a una mano - per la moglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intera villetta divorata dalle fiamme: marito e moglie disperati

BresciaToday è in caricamento