Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Tragico schianto all'uscita di una curva maledetta: addio a Gianluca, il dolore di genitori e amici

Il drammatico incidente sabato pomeriggio. Sgomento a Gussago, dove il giovane imprenditore viveva con i genitori. Martedì pomeriggio lo zio del 29enne celebrerà i funerali nella chiesa Santa Maria Assunta

Gianluca Gozio in un momento felice (Fonte Facebook)

Un'altra giovane vita spezzata all'improvviso, all'uscita di una curva maledetta, che ha già mietuto parecchie vittime (tre negli ultimi due anni). Gianluca Gozio è morto sabato pomeriggio a poche ore da un tragico incidente stradale. Stava viaggiando sulla provinciale 46, verso Ome, quando ha perso il controllo della sua Volkswagen Golf ed ha finito per ribaltarsi nel torrente Gandovere che scorre lungo la strada.

Una distrazione o forse un malore: la Polizia stradale di Iseo sta ancora cercando di capire le cause del tragico schianto. Un inferno di lamiere: l'imprenditore 29enne è stato estratto dall'abitacolo dai Vigili del Fuoco, poi la corsa all'ospedale di Ome, dov'è arrivato in condizioni disperate. Intuii i tentativi dei medici di salvargli la vita: Gianluca si è spento poco dopo.

Una tragedia che ha colpito profondamente la comunità di Gussago, dove il giovane imprenditore e la sua famiglia risiedono da anni e sono molto conosciuti. La salma di Gianluca è stata portata all'obitorio dell'ospedale Richiedei, ad accoglierla decine di persone. In queste ore si registra un mesto via vai dalla camera ardente. Gli amici, i colleghi e i dipendenti della ditta di Travagliato che il 29enne dirigeva si sono stretti intorno ai genitori, mamma Annamaria e papà Saverio, e al fratello Matteo, che vive all'estero. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico schianto all'uscita di una curva maledetta: addio a Gianluca, il dolore di genitori e amici

BresciaToday è in caricamento