L’anziana madre getta via la cocaina, il figlio la riempie di botte

La povera donna ha riportato fratture multiple costali con prognosi di oltre un mese. Per il figlio sono invece scattate le manette e si sono aperte le porte del carcere cittadino

Violenta aggressione in famiglia in un appartamento di Gussago. Un’anziana signora di 78 anni stava pulendo la camera del figlio, quando ha trovato della polvere bianca in una busta. Temendo potesse trattarsi di droga, per il bene del figlio 40enne l’ha gettata nel cestino. Il gesto ha fatto andare su tutte le furie l’uomo, che, fuori di sé, ha aggredito l’anziana madre.

Fortunatamente, la 78enne è riuscita a rialzarsi e a uscire di casa, dove ha incontrato il marito 80enne rincasato in quei momenti dalla passeggiata. Prima un rapido passaggio in caserma, poi l’accompagnamento in ospedale scortata dai carabinieri: la povera donna ha riportato fratture multiple costali con prognosi di oltre un mese. 

I militari hanno quindi effettuato la perquisizione in casa, dove è stata rinvenuta parte della cocaina, procedendo poi all’arresto del 40enne anche per le gravi violenze nei confronti della madre. Per lui si sono aperte le porte del carcere cittadino, dov'è tuttora rinchiuso dopo l’interrogatorio del gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento