Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Brione e Palazzolo sull'Oglio: quando un'osteria vale "tre gamberi"

Importante riconoscimento per la trattoria Madia a Brione e l'osteria della Villetta a Palazzolo sull'Oglio, che quest'anno guadagno "tre gamberi" nella speciale guida... immancabilmente rossa

La guida Milano del Gambero Rosso, un cult per gli amanti della buona cucina, festeggia i suoi vent'anni e lancia un'edizione più ricca di recensioni e con un aumento della foliazione. Sul podio della classifica stilata dal Gambero rosso, quest'anno, salgono il ristorante Villa Crespi di Orta San Giulio (Novara), Dal Pescatore di Canneto sull'Oglio (Mantova) e la new entry Da Vittorio di Brusaporto (Bergamo), che hanno guadagnato le 'tre forchette'.

Nel Bresciano, guadagnano invece il riconoscimento dei 'tre gamberi', dedicato alle migliori, trattorie la Madia a Brione e l'osteria della Villetta a Palazzolo sull'Oglio.

Per la prima volta, quest'anno, sono stati valutati anche i ristoranti etnici. Una categoria che ha visto il primo posto del giapponese Iyo a Milano, premiato con i 'Tre mappamondi'.

"Milano è una città sempre più centrale - ha spiegato Paolo Cuccia, presidente di Gambero Rosso, che oggi ha premiato i migliori ristoranti - sia perché la Lombardia è una delle regioni agricole più importanti in Europa e sia per il fatto che Expo 2015 proietterà sul capoluogo i riflettori di tutto il mondo". Nell'edizione milanese della guida compaiono 1190 indirizzi e oltre 160 novità recensite, con locali internazionali, alternativi, enoteche e birrerie.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brione e Palazzolo sull'Oglio: quando un'osteria vale "tre gamberi"

BresciaToday è in caricamento