Zanola chiede l'intervento del governo per chiudere Green Hill

Ha chiesto l'intervento del Ministero della Salute e del Viminale il sindaco di Montichiari, Elena Zanola, per tentare di risolvere il caso 'Green hill', l'allevamento di cani beagle per la vivisezione e gli esperimenti in laboratorio

Il sindaco in mattinata ha depositato al ministero della Salute le quasi 17 mila firme raccolte negli ultimi due anni dal comitato 'Montichiari contro Green hill'. "Il comune - ha dichiarato il sindaco Zanola - ha appoggiato questa loro petizione e io ho chiesto al ministero di farsi carico di questo problema sentito da tutta la nazione. Riceverò presto una risposta". Elena Zanola è, poi, stata ricevuta dal ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri.

"Al ministro ho chiesto far immediatamente correggere tutte quelle informazioni false che sono state divulgate dalla trasmissione 'Striscia la notizia', in particolare dal signor Stoppa, che non ha mandato in onda le dichiarazioni con le quali ho spiegato che una mia revoca dell'autorizzazione all'allevamento sarebbe illegittima. In collaborazione con l'ex ministro Michela Vittoria Brambilla, Stoppa sta tentando di gestire con grande scorrettezza la situazione".

"Anche io voglio che l'allevamento 'Green hill' chiuda, soprattutto per motivi di ordine pubblico - ha spiegato il primo cittadino - ma sono i parlamentari ed il presidente della Repubblica che possono cambiare la legge del '92 che autorizza allevamenti di questo tipo''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento