Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Green Hill: in piazza a Montichiari continua lo sciopero della fame

Gli animalisti che hanno allestito un presidio e iniziato uno sciopero della fame ad oltranza per ottenere la chiusura di 'Green Hill' da nove sono diventati tredici. Per loro, ieri, un'altra notte passata al freddo

Hanno passato la notte al freddo e nella nebbia, il porticato del municipio di Montichiari chiuso con le transenne in modo che non possano trovare un riparo dalla pioggia. Continuano stoicamente il presidio e lo sciopero della fame ad oltranza per ottenere la chiusura di 'Green hill', l'allevamento di cani beagle destinati alla sperimentazione in decine di laboratori farmaceutici europei e statunitensi. Ai nove animalisti si sono aggiunti Irene e Claudia, provenienti da Firenze, mentre dalla provincia di Roma sono arrivati Giuseppe e Celeste.

Guarda il servizio sul presidio in piazza a Montichiari



“Si sono avvicinate delle persone che non conoscevamo e ci hanno dato coperte ma anche indumenti per cambiarci - spiega uno di loro -. Per il resto continuiamo a stare qui, nella Piazza del Municipio, sotto la pioggia e al freddo. La notte è stata davvero dura“.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Hill: in piazza a Montichiari continua lo sciopero della fame

BresciaToday è in caricamento