La lunga fiaccolata di Montichiari contro Green Hill: «Ora basta!»

Oltre un migliaio di persone camminano dal centro del paese fino al canile che gli attivisti definiscono tale e quale a un lager. "Abbiamo trovato nuove energie per la nostra battaglia, non abbiamo intenzione di arrenderci"

Un fiume di luci si intravede da lontano, circoscritto dalla polizia e dai carabinieri. Gli attivisti e gli appassionati che ce l’hanno con l’allevamento Green Hill di Montichiari partono dal centro del paese, da Via Trieste, e arrivano fino alla sede di quello che tra di loro viene definito ‘tale e quale a un lager’, e chiedono a gran voce che venga chiuso una volta per tutte.



Dopo la manifestazione romana un nuovo e fortissimo segnale, che coinvolge i bresciani e non solo, con una fiaccolata che al buio fa un certo effetto, e che sicuramente ha coinvolto quasi 1500 persone. “Da mesi lottiamo contro Green Hill – raccontano i manifestanti – Petizioni, mail, presidi, veglie.. e perfino lo sciopero della fame! Abbiamo ottenuto pochi risultati ma non ci arrendiamo”.

“Abbiamo trovato nuove energie per la nostra battaglia, e la fiaccolata di oggi ne è la dimostrazione”. Gli amici animali non possono che ringraziare, ora la decisione spetta alle autorità.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento