menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Green Hill: un convegno a Montichiari su vivisezione e legislazione

"Il 90% dei cani allevati a Green Hill - spiega Massimo Tettamanti, dell'organizzazione "I-Care" - viene usato per test in laboratorio obbligatori per legge a livello europeo. Ecco perché 'Italia non può vietare la vivisezione a livello nazionale"

"La mobilitazione nata intorno a Green Hill è sintomo del cambiamento che sta avvenendo a livello culturale e giuridico. Fa sempre meno presa il concetto 'meglio il topo che il bambino', nato insieme alla vivisezione moderna nel 1927".

Lo ha affermato Massimo Tettamanti, chimico dell'ambiente e responsabile dell'organizzazione antivivisezionista "I-Care" (Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica), intervenuto a Montichiari al convegno organizzato dal "Comitato Montichiari contro Green Hill".

Sull'argomento vivisezione ci sarebbe tanta disinformazione: "Lo stesso sindaco di Montichiari, Elena Zanola - ha dichiarato Tettamanti - ha fatto dichiarazioni giuridicamente senza fondamento".

- L'ex ministro Brambilla: «Sì all'emendamento che chiuderà Green Hill»

"Il 90% dei cani allevati a Green Hill - ha detto - viene usato per test in laboratorio obbligatori per legge a livello europeo. Ecco perché il governo italiano non può vietare la vivisezione a livello nazionale". Per questo un forte messaggio sarebbe arrivato al legislatore europeo dal governo Svizzero lo scorso 29 gennaio.

Porta questa data, ha spiegato Tettamanti, la richiesta da parte del Ministero della Salute svizzero della dimostrazione della non tossicità del botox suffragata da prove sull'uomo, non sugli animali. "Per la prima volta è stato richiesto di anteporre la salute umana alla legislazione".


Un precedente importante, stando a Tettamanti, perché "farmaci, nuove sostanze e molecole vengono comunque testate sull'uomo, anche se durante la sperimentazione gli animali sono morti, hanno sviluppato gravi patologie o tumori. Lo prevede la normativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento