menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Green Hill: la Lav chiede la rimozione del presidente dell'Anmvi

La Lav sta valutando gli estremi per una denuncia per esercizio abusivo della professione veterinaria di Gianni Del Negro, presidente dell'Associazione scienza animali da laboratorio, e ha proposto di disporre la rimozione di Marco Melosi dalla presidenza dei veterinari italiani

La Lav ha affidato al suo ufficio legale il compito di valutare gli estremi per la presentazione di una denuncia per esercizio abusivo della professione veterinaria di Gianni Del Negro e ha proposto ai veterinari di disporre la rimozione di Marco Melosi dalla presidenza dell'Ordine provinciale di Livorno e dalla presidenza dei veterinari italiani (Anmvi).

I due, insieme a Massenzio Fornasier, presidente dei veterinari di laboratorio e sperimentazione (Sival-Anmvi) secondo quanto ha rivelato la Lav, hanno ricoperto il ruolo di consulenti di Green Hill nel ricorso con il sequestro dei beagle, respinto ieri dal tribunale del Riesame di Brescia.

Secondo la Lav Gianni Del Negro, dipendete della GlaxoSmithKline e presidente dell'Associazione scienza animali da laboratorio, pur dichiarandosi veterinario non sarebbe iscritto a nessun ordine.

L'associazione animalista ha anche rivolto un invito ai cittadini di Cecina (Livorno) dove Marco Melosi ha un ambulatorio privato di scegliere altri veterinari. coloro che hanno un cane.

"L'Anmvi, insieme a Sival (Società italiana veterinari animali da laboratorio) e Aisal (Associazione scienza animali da laboratorio) - ha dichiarato la Lav - si era peraltro già distinta negli ultimi mesi per il ruolo attivo contro l'approvazione definitiva in Senato dell'articolo 14 della Legge Comunitaria che contiene, fra l'altro, la previsione del divieto di allevare cani, gatti e primati non umani per la vivisezione. Un appiattimento, una compartecipazione, un apripista per le posizioni più retrograde del mondo che lucra sulla pelle degli animali e che ha sempre usato la medicina veterinaria come paravento a pagamento".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento