Cronaca Montichiari

Green Hill, pm: i 2.700 cani beagle in affido a Legambiente e Lav

A Lav e Legambiente l'affidamento provvisorio dei 2700 beagle dell'azienda Green Hill di Montichiari: è quanto deciso in mattinata dalla Procura di Brescia. Le associazioni: "Stiamo individuando le strutture alternative idonee"

La Procura di Brescia ha firmato il decreto con il quale si autorizza l'affidamento provvisorio dei 2700 beagle dell'azienda Green hill di Montichiari posto sotto sequestro mercoledì scorso nell'ambito di un'inchiesta per maltrattamento di animali. I cani saranno affidati a Legambiente e Lav.

"In queste ore, le associazioni cui è stata affidata la custodia giudiziaria dei beagle di Green Hill si stanno muovendo per trovare strutture alternative idonee ad ospitare i cani". Lo conferma il commissario capo del Corpo forestale di Brescia, Giuseppe Tedeschi.

- Lasciateci adottare i cuccioli! Firma la petizione

"Green Hill, a breve, non potrà più ospitare altri cani - ha detto -. Tra qualche giorno potremo consegnare materialmente i cani nelle mani delle associazioni, nuove custodi giudiziarie degli animali". I beagle, dunque, restano sotto sequestro probatorio: non potranno essere né affidati, né adottati.

Legambiente e Lav (Lega antivivisezione) stanno ora approfondendo i dettagli relativi all'affidamento.

Le due associazioni sono già al lavoro per studiare le modalità relative alla gestione della custodia dei cani. Intanto - secondo quanto si apprende dalle due associazioni - è probabile che sarà indetta una conferenza stampa per mercoledì mattina.







 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Hill, pm: i 2.700 cani beagle in affido a Legambiente e Lav

BresciaToday è in caricamento