menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Precipita dal ponte alto 4 metri: il giallo della ragazza caduta nel fiume

Sembra ormai risolto il giallo della misteriosa caduta di una ragazza di 18 anni l'altra notte a Gratacasolo di Pisogne: l'ipotesi del fatto accidentale, ma le indagini proseguono

Sembra ormai davvero risolto il giallo della misteriosa caduta, nel cuore della notte, che ha coinvolto una ragazza di appena 18 anni – di origini polacche ma residente in Valcamonica – che verso le 2 di domenica è precipitata per diversi metri dal ponte che attraversa il torrente al confine tra Pisogne e Piancamuno, vicino alla Provinciale di Gratacasolo.

La ragazza non era sola, insieme a lei un'altra persona: un ragazzo, probabilmente un coetaneo, che per primo ha allertato i soccorsi e agli stessi avrebbe raccontato di una caduta accidentale. Nessun suicidio, nessun litigio: la versione pare definitiva, accertata anche a seguito delle verifiche dei carabinieri che hanno in carico le indagini, che comunque proseguono.

Non è stato facile recuperare la giovane ferita: caduta da quasi quattro metri, avrebbe sbattuto con violenza contro il fondale (basso) del torrente. Non è in pericolo di vita, ma si è fatta parecchio male: oltre a varie contusioni si contano diverse fratture, anche multiple.

E' stata recuperata dagli operatori sanitari della Croce Blu di Lovere, visitata dai dottori dell'automedica e poi trasferita in ambulanza fino a Rogno, dove c'era ad aspettarla l'elisoccorso che l'ha poi trasportata in ospedale, al Civile di Brescia dove è tutt'ora ricoverata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento