“Paga 50 euro o stacchiamo la corrente”, anziano incastra finto tecnico dell’Enel

Non è andata a segno la truffa tentata ai danni di un 80enne di Gottolengo: l’anziano ha consegnato il truffatore ai carabinieri.

Foto d'archivio

Per una volta il raggiro non è andato a segno e ad incastrare il truffatore è stata la stessa vittima: un 80enne di Gottolengo che non si è lasciato né convincere, né intimorire dal presunto tecnico dell’Enel.

La vicenda venerdì mattina a Gottolengo: un 20enne ha bussato alla porta di un pensionato del posto, qualificandosi come l'incaricato di una società di energia. Il motivo della visita? Incassare i soldi di una bolletta non pagata, circa 50 euro, evitando così il distacco della corrente.

L’ottantenne si è subito insospettito e non ha perso tempo: è andato al telefono e ha allertato il 112, mentre il falso tecnico fuggiva a gambe levate. 
Tutto è bene ciò che finisce bene: in pochi istanti sul posto sono arrivati i carabinieri di Gambara, già in zona per analoghe segnalazioni, che hanno fermato il sedicente incaricato dell’Enel.

Il giovane, un cittadino italiano di origini marocchine, è stato denunciato e dovrà rispondere di tentata truffa aggravata. Le indagini proseguono per  verificare se altri cittadini siano stati vittima dello stesso raggiro.       


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

Torna su
BresciaToday è in caricamento