Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Si tuffa dal pedalò: ragazzo scompare nelle acque del lago

Si teme il peggio per il 32enne

Sono riprese lunedì mattina all'alba le ricerche (subacquee) del 32enne Orlando Gonzales Puma, di origini boliviane ma residente a Bergamo: domenica pomeriggio si è tuffato nelle acque del lago di Endine, a largo di Ranzanico, e non è più riemerso. Per lui si teme il peggio: le ricerche intanto proseguono senza sosta, sono coinvolti gli specialisti del Nucleo speleo-alpino-fluviale dei Vigili del Fuoco oltre ai sommozzatori arrivati da Milano e Torino.

Il tuffo dal pedalò

L'allarme è stato lanciato poco dopo le 16. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il 32enne si sarebbe tuffato dal pedalò noleggiato poco prima insieme alla compagna: con loro anche la figlia 17enne della donna e un amico. Si sarebbe tuffato in acqua per aiutare la ragazzina, portandole un salvagente: ma mentre nuotava sarebbe improvvisamente andato a fondo. Non si esclude sia conseguenza del fenomeno noto come idrocuzione, ovvero una sincope da immersione rapida causata dallo shock termico quando l'acqua è troppo fredda.

A pochi minuti dall'accaduto erano già stati mobilitati vigili del fuoco e carabinieri, l'ambulanza della Croce Rossa di Entratico, l'elisoccorso decollato da Bergamo. Le ricerche sono proseguite fino a sera, ma senza esito, e poi come detto riprese lunedì all'alba. Una decina di giorni fa, il 22 giugno, sempre nel lago di Endine aveva perso la vita il 17enne Mohamed Alì Samy Sayed, annegato dopo un tuffo a Spinone al Lago, di fronte alla spiaggetta di Via Nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa dal pedalò: ragazzo scompare nelle acque del lago
BresciaToday è in caricamento