menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina e armi, in auto anche un pugnale da ninja: bresciano in trasferta finisce nei guai

Fermato dai carabinieri a Gonzaga, nel Mantovano: bresciano di 49 anni denunciato per possesso di droga e di armi e oggetti atti a offendere. In auto anche un pugnale da ninja

Armi e droga in auto, bresciano in trasferta finisce nei guai: un 49enne residente in città è stato infatti fermato dai carabinieri in territorio di Gonzaga, nel Mantovano. Un controllo di routine, da cui però è emerso l'alto tasso di illegalità che l'uomo portava con sé: quasi due grammi di cocaina, per cominciare, poi un coltello e perfino una hira shuriken, un pugnale da lancio della tradizione ninja.

Inevitabili le coneguenze, con altrettanto inevitabile denuncia: ora è indagato in stato di libertà per porto di armi e oggetti atti a offendere e detenzione di sostanze stupefacenti. Rischia anche il ritiro della patente: dovrà dimostrare in sede di Sert, con analisi specifiche, di non essere un consumatore abituale di cocaina.

Non è dato sapere se l'uomo avesse precedenti specifici in materia. Ma da sta di fatto che nella sua auto è stata trovata cocaina per oltre 1,9 grammi. Nessuna accusa di spaccio, ma solo di uso personale.

Più complicata la questione dei coltelli, due armi bianche che sono già state sequestrate dai militari. Nel dettaglio, una prima lama lunga più di 13 centimetri e poi il pugnale da ninja, anche questo lungo una dozzina di centimetri. I carabinieri indagano anche sulla loro provenienza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento