Stroncato a soli 44 anni dal Coronavirus: "Ciao Beppe, sarai sempre con noi"

E’ una delle vittime più giovani dell’emergenza Coronavirus: Giuseppe Migliorati aveva solo 44 anni. Lunedì pomeriggio l’ultimo saluto a Desenzano del Garda

Giuseppe Migliorati

“Ciao Beppe, sarai sempre con noi”. Se n’è andato, all’improvviso: aveva solo 44 anni. L’infezione da Coronavirus purtroppo ha avuto la meglio sul suo fisico già debilitato. In tanti conoscevano Giuseppe Migliorati, da sempre a Desenzano: nel ricordo di amici e familiari il suo sorriso, la sua allegria, la felicità che sapeva sempre trasmettere.

Per più di 20 anni era stato ospite dell’Anffas di Rivoltella, dal 1993 al 2015: ma gli amici di sempre andava lo stesso a trovarli, almeno una volta alla settimana. E’ stato seguito per quasi 20 anni (dal 2002) anche dalla Comunità Mamrè.

Una vita piena di bei ricordi

Lunedì pomeriggio è stato celebrato l’ultimo saluto, in forma strettamente privata. Lo piangono la mamma Gabriela, la sorella Elisabetta, i nipotini Gianpiero e Nicolò. Sono tanti i bei ricordi nel cassetto della vita, colma di tanta felicità anche se breve e inevitabilmente complicata. Nei giorni delle festività natalizie, si vestiva da Babbo Natale per far felice i più piccoli, ed era suo compito quello di consegnare i regali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Beppe andava pazzo anche per il calcio, e mostrava (e indossava) orgoglioso le maglie di Milan, Inter, Juventus e Barcellona. E poi la Ferrari, la sua Ferrari: così legato a quel ricordo, a quando saltava sul divano insieme al padre Silvano. Era il suo papà: per lungo tempo, da quando se n’è andato, Beppe usciva sul terrazzo o si affacciava la finestra, cercava la stella più luminosa e poi la indicava con un sorriso. “Ecco, è quello il mio papà”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Forti temporali nella notte, allerta meteo anche tra oggi e domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento