menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Migliorati

Giuseppe Migliorati

Stroncato a soli 44 anni dal Coronavirus: "Ciao Beppe, sarai sempre con noi"

E’ una delle vittime più giovani dell’emergenza Coronavirus: Giuseppe Migliorati aveva solo 44 anni. Lunedì pomeriggio l’ultimo saluto a Desenzano del Garda

“Ciao Beppe, sarai sempre con noi”. Se n’è andato, all’improvviso: aveva solo 44 anni. L’infezione da Coronavirus purtroppo ha avuto la meglio sul suo fisico già debilitato. In tanti conoscevano Giuseppe Migliorati, da sempre a Desenzano: nel ricordo di amici e familiari il suo sorriso, la sua allegria, la felicità che sapeva sempre trasmettere.

Per più di 20 anni era stato ospite dell’Anffas di Rivoltella, dal 1993 al 2015: ma gli amici di sempre andava lo stesso a trovarli, almeno una volta alla settimana. E’ stato seguito per quasi 20 anni (dal 2002) anche dalla Comunità Mamrè.

Una vita piena di bei ricordi

Lunedì pomeriggio è stato celebrato l’ultimo saluto, in forma strettamente privata. Lo piangono la mamma Gabriela, la sorella Elisabetta, i nipotini Gianpiero e Nicolò. Sono tanti i bei ricordi nel cassetto della vita, colma di tanta felicità anche se breve e inevitabilmente complicata. Nei giorni delle festività natalizie, si vestiva da Babbo Natale per far felice i più piccoli, ed era suo compito quello di consegnare i regali.

Beppe andava pazzo anche per il calcio, e mostrava (e indossava) orgoglioso le maglie di Milan, Inter, Juventus e Barcellona. E poi la Ferrari, la sua Ferrari: così legato a quel ricordo, a quando saltava sul divano insieme al padre Silvano. Era il suo papà: per lungo tempo, da quando se n’è andato, Beppe usciva sul terrazzo o si affacciava la finestra, cercava la stella più luminosa e poi la indicava con un sorriso. “Ecco, è quello il mio papà”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento