Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Temù

Il boato e la frana, schiacciato da un masso: così è morto Pino, insegnante e papà

La tragedia si è consumata poco dopo mezzogiorno: purtroppo non c'è stato più niente da fare. Giuseppe “Pino” Magistri era conosciuto in tutta la valle

Erano diretti verso Cima Salimmo, in arrivo dalla Bocchetta dai Buoi. Il gruppo procedeva lungo il sentiero quando c'è stato un forte rumore, come un boato, per una frana che si era staccata dal versante. Un grosso masso ha travolto uno degli escursionisti: non è sopravvissuto. Illese le altre persone.

Dalle parole del Soccorso Alpino il racconto della tragedia di Temù: a perdere la vita il 63enne Giuseppe Magistri noto anche come Pino, insegnante di musica in pensione ma ancora attivo nel mondo musicale, protagonista di due band – l'Orchestra Modulare a Volume Variabile e la Barber Shop – ed ex direttore delle bande di Pisogne e Sarnico, conosciuto in tutta la Valcamonica e non solo.

Morto sul colpo, schiacciato dal peso insostenibile di un masso di diversi quintali che si è staccato dalla montagna e l'ha travolto in pieno. Quando i soccorritori l'hanno recuperato purtroppo non c'era già più niente da fare. La salma è già stata trasportata a valle, a disposizione dell'autorità giudiziaria: ma non è detto che venga predisposta l'autopsia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il boato e la frana, schiacciato da un masso: così è morto Pino, insegnante e papà

BresciaToday è in caricamento