Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Borgo San Giacomo

Morto in moto a 40 anni: l'addio a Giuseppe, dolore e lacrime in paese

Fissata la data dei funerali

A Borgo San Giacomo è il giorno dell’addio: è stata fissata per le 18 di oggi (martedì 18 giugno) la veglia di preghiera per Giuseppe Francesco Bulla, morto a soli 40 anni in un drammatico incidente in moto. Il funerale sarà celebrato alle 15 di domani (mercoledì 19 giugno) nella chiesa parrocchiale del paese della Bassa. La salma dell'ingegnere meccanico bresciano è giunta nelle scorse ore a Borgo San Giacomo, al termine degli accertamenti richiesti dalla magistratura: la camera ardente è stata allestita nella chiesa del Castello. 

Il tragico incidente

Bulla ha perso la vita in un tragico incidente stradale avvenuto, martedì 11 giugolo, lungo l’autostrada della Cisa: era in sella alla sua moto Suzuki quando, all’altezza della frazione di Stradella, Comune di Collecchio in provincia di Parma, si sarebbe schiantato con un suv Nissan, finendo per essere sbalzato nella corsia opposta e poi travolto da una Volkswagen Golf. Impatto violentissimo e purtroppo fatale: quando i sanitari sono arrivati sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Originario di Borgo San Giacomo, viveva da tempo in provincia di Cremona insieme alla compagna e lavorava alla Dallara automobili di Varano dé Melegari (Parma). Classe 1984, il 2 maggio scorso aveva festeggiato il suo compleanno. Grande sportivo, in gioventù aveva solcato con successo i campi da calcio, per poi dedicarsi alla corsa, alla montagna, alle moto.  Era molto noto e amato nel suo paese d’origine: nel 2009 era stato pure nominato assessore all’Istruzione (il sindaco era Giovanni Sora). Oltre alla fidanzata Alice, lascia nel dolore la mamma Barbara e i fratelli Stefania ed Enzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto in moto a 40 anni: l'addio a Giuseppe, dolore e lacrime in paese
BresciaToday è in caricamento