menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una vita per gli altri, morto Bergamini: "Grazie per tutto quello che hai fatto"

Saranno celebrati mercoledì mattina i funerali di Giuseppe Bergamini, morto a 70 anni: è stato tra i fondatori della Cooperativa Fraternità, per il reinserimento delle persone in difficoltà

Si è spento a 70 anni Giuseppe Bergamini, noto ai più semplicemente come “Beppe”, tra i fondatori – insieme al fratello Antonio e a Giovanni Borghetti – della Cooperativa Fraternità, e per mezzo secolo tra i volti più conosciuti in ambito sociale e del volontariato di tutta Ospitaletto, e oltre. Lo piangono la moglie Paola, i figli Daniele e Annalisa, il fratello e le sorelle.

La famiglia ringrazia i medici e il personale della casa di riposo Don Angelo Colombo di Travagliato “per l'assistenza prestata”: martedì pomeriggio è programmata una veglia di preghiera (alle 18), i funerali invece saranno celebrati mercoledì mattina (alle 10) nella chiesa parrocchiale di Ospitaletto. Il corteo partirà dalla casa di riposo di Travagliato fino a raggiungere Piazza Mercato.

Una vita piena: aveva meno di trent'anni quando Bergamini vinse il Premio Bulloni, insieme all'amico e “socio” Giovanni Borghetti, nel 1976. Due anni più tardi, nel 1978, insieme fondarono la Cooperativa Fraternità che ancora oggi opera efficacemente sul territorio.

Il lavoro della Fraternità si lega al recupero delle persone in difficoltà, delle persone difficili: in particolare negli anni non è mancato l'impegno per il reinserimento dei carcerati. “Grazie a Giuseppe per quanto ha fatto e donato in questi 40 anni di solidarietà e dedizione – scrivono dalla cooperativa – verso tutti coloro che ha incontrato sulla sua strada”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento