Un pezzo di storia che se ne va: addio all'alpino Turelli, reduce della campagna di Russia

L'eroe alpino, classe 1914, era molto noto a Marone. Il sergente Turelli era uno degli ultimi reduci della tragica battaglia di Nikolajewka

Giulio Turelli

Giulio Turelli si è spento nella notte tra mercoledì e giovedì, era uno degli ultimi reduci rimasti della campagna di Russia. Classe 1914, lo scorso 21 gennaio aveva spento 104 candeline: un traguardo importante e, come di consuetudine, le penne nere di Marone gli avevano dedicato una grande festa. 

Eroe alpino - aveva ottenuto una medaglia al valore dopo la Seconda Guerra Mondiale - era molto conosciuto e stimato non solo a Marone, paese di origine, ma in tutto il Sebino. Di professione falegname, nella sua lunghissima e straordinaria vita ha visto e vissuto ben due guerre.

Reduce del fronte Greco Albanese e di quello Russo, era uno degli ultimi testimoni della battaglia di Nikolajewka, uno degli ultimi sopravvissuti in Italia. Fatti storici che il sergente Turelli ricordava con una lucidità e una precisione invidiabili: negli ultimi anni si recava spesso nelle scuole del paese ammaliando gli studenti con racconti ricchi di particolari e aneddoti.

Lucido e autonomo fino all'ultimo: le sue condizioni di salute sarebbero precipitate in seguito a una brutta polmonite. In paese lo ricordano per la solarità e la gentilezza. Lascia i figli Savio e Lilly, sei nipoti e altrettanti pronipoti. L'ultimo saluto alle 15 di sabato nella chiesa parrocchiale San Martino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Forti temporali nella notte, allerta meteo anche tra oggi e domani

  • Esce da casa e vaga nella notte per un chilometro: paura per un bimbo, denunciati i genitori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento