Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Vinto il covid, le sue condizioni di salute precipitano: muore lasciando moglie e figli

Il paese in lutto per la scomparsa di Giovanni Lancini: era il gestore del bar del centro diurno di San Pancrazio

Poche semplici parole per ricordarlo: “E' mancato il nostro volontario Giovanni Lancini. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze”. Così l'Associazione pensionati di Palazzolo sull'Oglio ha annunciato la scomparsa di uno storico collaboratore: aveva 74 anni, era sopravvissuto al Covid ma senza averne mai superato del tutto le conseguenze. Tanto che le sue condizioni di salute negli ultimi tempi si erano rapidamente aggravate, fino al tragico epilogo.

Gestiva il bar di San Pancrazio

Era molto conosciuto in paese per il suo impegno nel sociale e nell'associazionismo. Da tempo era il responsabile del bar del centro diurno di San Pancrazio. I funerali sono stati celebrati mercoledì: Giovanni Lancini lascia l'amata moglie Lia e gli adorati figli Massimiliano con Sara, Stefania con Simone, Monica con Fabio, i nipoti Alessandro, Marco, Andrea e Edoardo, i fratelli Marisa, Pietro e Aldo.

In pensione da tempo, dedicava i suoi sforzi al paese e ai familiari. Tra poco più di un mese avrebbe dovuto celebrare i 50 anni di matrimonio con la sua Lia: si erano infatti sposati nel giugno del 1971. Era un appassionato tifoso della Juventus, non mancava mai di ricordarlo ad amici e conoscenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinto il covid, le sue condizioni di salute precipitano: muore lasciando moglie e figli

BresciaToday è in caricamento