Cronaca

Crede stia dormendo e cerca di svegliarlo, l'amico lo trova morto sulla sedia

Giovanni Galli, 75enne di Quinzano d'Oglio, è spirato nella mattinata di martedì mentre si prendeva cura del suo orto.

Foto d'archivio

Stroncato da un malore improvviso mentre si prendeva cura del suo orto. È questo il tragico destino di Giovanni Galli, 75enne di Quinzano d'Oglio. A trovarlo esanime è stato un amico di lunga data. Era seduto su una sedia posizionata all'esterno di un capanno, che aveva costruito con le sue mani nell'area verde di via Nember a Quinzano. L'amico non si sarebbe subito accorto del dramma: pensava che il 75enne si fosse soltanto appisolato. Dopo averlo ripetutamente chiamato, ma senza ottenere alcuna risposta, ha dato l'allarme. 

La richiesta d'aiuto al 112 è scattata verso le 11 di martedì mattina: in pochi minuti sono sopraggiunte due ambulanze e un'automedica, ma per il pensionato non c'è stato, purtroppo, più nulla da fare. Una volta accertate le cause naturali all'origine del decesso, la salma è stata restituita ai familiari che hanno organizzato le esequie.

L'ultimo saluto verrà celebrato venerdì mattina, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Quinzano. Lo piangono la moglie Elvira e le figlie Catia e Sabrina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crede stia dormendo e cerca di svegliarlo, l'amico lo trova morto sulla sedia

BresciaToday è in caricamento