Cronaca

In pensione da pochi giorni, muore in montagna mentre cerca funghi

La tragedia sotto gli occhi del figlio Alessandro: è morto a 62 anni Giovanni Bertoletti, in montagna a Saviore dell'Adamello per cercare funghi

Il destino mai così beffardo se l'è portato via con sé quando erano meno di due settimane che aveva cominciato a godersi la pensione: classe 1955 e 63 anni ancora da compiere, era ufficialmente un pensionato soltanto dai primi di agosto. Giovanni Bertoletti è morto nei boschi di Saviore dell'Adamello, colto da un improvviso malore mentre era a “caccia” di funghi.

La tragedia si è consumata sotto gli occhi del giovane figlio che era con lui in montagna. Lo ha visto crollare a terra, accasciarsi in un attimo: a quanto pare un infarto, che purtroppo non gli ha lasciato scampo.

Il figlio ha subito chiamato i soccorsi: la centrale operativa del 112 ha fatto decollare l'elicottero da Trento, arrivato dal cielo seguendo le coordinate precise. I sanitari sono stati fatti calare con un verricello, e in poco più di 20 minuti dalla chiamata stavano già rianimando il 62enne.

Niente da fare: il suo cuore non ha più ripreso a battere, e i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Non ci sarà nemmeno bisogno dell'autopsia: la salma è già tornata a casa, riposa alla sala mortuaria della Domus Salutis di Via Lazzaretto a Brescia.

Giovedì mattina (alle 10.30) Bertoletti sarà accompagnato al tempio crematorio di Sant'Eufemia. Lo piangono la moglie Silvia e il figlio Alessandro con Alice, gli adorati nipoti Jonathan e Luna. I funerali saranno celebrati con rito civile. L'ultima dedica dei suoi familiari: “La serenità è ascoltare tra piante e cespugli la voce del vento, e sentirsi parte dell'universo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In pensione da pochi giorni, muore in montagna mentre cerca funghi

BresciaToday è in caricamento