rotate-mobile
Cronaca Lumezzane

Industriale di successo, a capo di una dinastia, è morto Giorgio Gnutti

Figlio del cavaliere Umberto, i suoi figli sono Gabriele e Umberta

È scomparso ieri all'età di 84 anni Giorgio Gnutti, industriale di Lumezzane, figlio del cavaliere del lavoro Umberto. Il fratello Damiano è morto dieci anni fa, da allora è stato Giorgio a portare avanti la holding del gruppo, Hug (Holding Umberto Gnutti). 

Giorgio Gnutti nel 1968 ha fondato a Lumezzane la Almac San Giorgio (poi solo Almac), trasferitasi nel 1996 a Roncadelle, dove si trova tutt'ora. A metà degli anni 70 ha acquisito in Valle Camonica la Brawo. Nel corso degli anni le acquisizioni e le fondazioni di nuove realtà produttive si sono susseguite: Ernesto Berna, Unifor Brass negli Stati Uniti, Emmebi, Lofthouse in Canada, Vetramet in Venezuela e ancora Uniform Aluminium negli USA e Brawo USA. 

Non solo fabbrica: Giorgio Gnutti era amante dell'arte e collezionista, e in passato ha fatto parte del consiglio di amministrazione di Brescia Musei. Giorgio Gnutti lascia i figli Gabriele e Umberta Beretta (moglie di Franco Gussalli, presidente della Beretta di Gardone) e la moglie Mariella Calvesi. La camera ardente è allestita in Poliambulanza. Il funerale verrà celebrato domani, lunedì 12 giugno, alle 15:30 nella parrocchia di San Zenone a Passirano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Industriale di successo, a capo di una dinastia, è morto Giorgio Gnutti

BresciaToday è in caricamento