Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Cade col volto in una vasca, muore annegata nell'azienda di famiglia: aveva 26 anni

Il dramma di Giorgia Manenti

Terribile dramma alla Mega S.r.l. di Tagliuno, frazione di Castelli Calepio (Bg), una ditta specializzata nella produzione di packaging per make-up. 

Verso le 13.30, la 26enne Giorgia Manenti si è sentita male nell'azienda dei genitori, dopo essere da poco rientrata dalla pausa pranzo. Stava versando del liquido di produzione in una vasca esterna, quando si è improvvisamente sentita male, cadendo con il volto all'interno del contenitore, in cui c'erano circa 30 centimetri d'acqua.

Purtroppo, l'infortunio è avvenuto in un punto poco visibile: la giovane è stata soccorsa dopo alcuni minuti dal padre Omar: subito è stato allertato il 112, che ha inviato sul posto un'ambulanza, un'automedica e l'elisoccorso, ma – purtroppo – non c'era già più nulla da fare. Sul caso indagano ora i carabinieri.

Tutto il paese è sotto shock per quanto avvenuto. La giovane e la famiglia erano molto conosciute: il padre è presidente della Amatori Tagliuno, calcio a sette Csi, e Giorgia era stata allenatrice dei 'pulcini' in oratorio: "Se mi alzavo col piede sbagliato, solo tu con un sorriso a inizio giornata riuscivi a cambiarmi l’umore – scrive un'amica su Facebook –. Solo tu eri in grado di rendere la scuola divertente, solo tu eri in grado di farmi cambiare idea su qualsiasi argomento nel giro di 5 minuti. Avrò sempre ricordi bellissimi di quegli anni, grazie a te!". Le esequie saranno celebrate alle 17 di sabato nella chiesa parrocchiale di Tagliuno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade col volto in una vasca, muore annegata nell'azienda di famiglia: aveva 26 anni
BresciaToday è in caricamento