Cronaca

Colpito in pieno da un masso: l'agente Zanardini in condizioni disperate

Ricoverato al Civile di Brescia dopo la botta tremenda di martedì mattina: tutto il paese di Toscolano Maderno fa il tifo per l'agente Gino Zanardini

Una botta tremenda, una sfortuna incredibile, una tragedia al momento solo sfiorata ma che purtroppo potrebbe non essere ancora finita: è ricoverato in gravissime condizioni, sta lottando per la vita, l'agente della Polizia Locale di Toscolano Maderno Gino Zanardini, il 61enne che martedì poco più tardi di mezzogiorno è stato colpito in pieno da un masso che si è staccato dalla parete rocciola della passerella di Covoli.

Una coincidenza sfortunatissima: il grosso masso (di dimensioni considerevoli, almeno 10 centimetri di diametro) si è staccato dalla parete rocciosa, è rimbalzato più volte e poi ha colpito alla testa Zanardini. L'agente era in servizio in compagnia della collega Diletta Zumbo, sul posto per verificare le condizioni del torrente Toscolano a seguito dell'ondata mattutina di maltempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito in pieno da un masso: l'agente Zanardini in condizioni disperate

BresciaToday è in caricamento