Cronaca Bedizzole

Operaio morto ustionato: oggi l'ultimo saluto a "Gian"

Lascia nel dolore moglie, figlio e genitori

A Bedizzole, nella chiesa parrocchiale di Santo Stefano, alle 10 di oggi – venerdì 8 settembre – saranno celebrati i funerali di Gianfranco Amicabile, l'operaio di 48 anni deceduto il 1° settembre in un letto del reparto Grandi Ustionati dell'ospedale Borgo Trento di Verona, dov'era stato portato d'urgenza dopo l'infortunio avvenuto alle 17.30 del 31 agosto a Ponte San Marco, sul tetto della Carpenteria Scaroni.

A seguito del nullaosta alla sepoltura arrivato dalla Procura, che ha deciso di non disporre l'autopsia, martedì la salma era stata riportata a Bedizzole e restituita alla famiglia, per organizzare le esequie e la camera ardente nell'abitazione al civico 12 di via Casenuove.

La morte di Gianfranco Amicabile, "Gian" per i tanti che lo conoscevano, ha provocato un sincero cordoglio nell'intera comunità. L'eco della sua scomparsa è però arrivato in tutta Italia, da dove sono giunti numerosi messaggi di cordoglio, da parte di tante fanfare di bersaglieri, da amici e compagni di avventure. 

Consigliere comunale di minoranza a Bedizzole, eletto con la lista "Uniti per Bedizzole", e sostenitore della Lega, è sempre stato molto vicino a diverse associazioni sportive, culturali e musicali, ma in primo luogo era bersagliere. Presidente della locale sezione, era anche musicista nella fanfara "A. Caretto" di Bedizzole, con la quale si è esibito in tutto il mondo.

Amicabile lascia nel dolore la moglie Elisa, il giovane figlio Marco (che era presente al momento del tragico infortunio), la mamma Agnese, il papà Giuseppe e la sorella Laura. Al termine della celebrazione della messa esequiale, il feretro verrà accompagnato al cimitero locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio morto ustionato: oggi l'ultimo saluto a "Gian"
BresciaToday è in caricamento