rotate-mobile
Cronaca Gargnano

Serata al bar con gli amici, poi l'improvviso malore: morto ex vicesindaco

Gargnano piange Gian Aronne Bonomini: si è spento sabato sera nella sua abitazione

Ucciso da un malore improvviso, a pochi giorni dal suo 75esimo compleanno. Gian Aronne Bonomini - da tutti chiamato Gianni - si è spento nella notte tra sabato e domenica nella sua abitazione di Gargnano. Era da poco rincasato, dopo una serata trascorsa in compagnia degli amici di sempre, in un bar del paese. Inutile l'allarme lanciato dalla moglie: per il 74enne non c'è stato più nulla da fare.

Era conosciutissimo in paese, soprattutto per l'impegno nel sociale e tra i banchi del consiglio comunale: dalla fine degli '90 aveva ricoperto numerosi incarichi amministrativi. Vicesindaco ai tempi della giunta guidata da Daniele Roscia, attualmente era consigliere con delega ai servizi sociali. Prima della pensione, era stato a lungo insegnante  alla scuola elementare del paese, poi aveva lavorato alla Tavina di Salò.

Grande il cordoglio in paese per l'improvvisa scomparsa del consigliere, che militava da sempre nella file della Lega. Decine le persone arrivate in chiesa per il funerale celebrato martedì pomeriggio nella parrocchiale di San Martino. Lo piangono la moglie Liliana e la figlia Fabiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serata al bar con gli amici, poi l'improvviso malore: morto ex vicesindaco

BresciaToday è in caricamento