rotate-mobile
Cronaca Lonato del Garda

Caso Giada Fusaro: assolti gli amici del maestro di karate

Sentenza ribaltata in appello dopo la condanna in primo grado

Condannati in primo grado, assolti in appello: è la sentenza della Corte di Brescia in merito agli imputati Sandro Perini e Darix Argentini, frequentatori della palestra di Lonato gestita dal maestro di karate Carmelo Cipriano – condannato in via definitiva a 9 anni e 2 mesi – e che come lui avrebbero avuto rapporti sessuali con Giada Fusaro, all'epoca dei fatti ancora minorenne.

Sentenza ribaltata in appello

Ma è la questione dell'età che avrebbe, in questo caso, ribaltato la sentenza. Per i giudici della Corte d'Appello, infatti, la relazione sessuale con Perini e Argentini si sarebbe consumata nel 2012, quando la ragazza aveva già 16 anni. E dunque per la legge sarebbe da considerare già consenziente: da qui l'ipotesi, concretizzatasi nella sentenza di secondo grado, che il fatto non costituisca reato.

Diversa la questione relativa a Cipriano, che in quanto insegnante di Giada Fusaro era da considerare persona a cui la minore era stata affidata in custodia. Non così per gli amici del maestro di karate, Perini e Argentini, nonostante le richieste dell'accusa (e la condanna in primo grado). Entro i prossimi 30 giorni saranno depositate le motivazioni della sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Giada Fusaro: assolti gli amici del maestro di karate

BresciaToday è in caricamento