Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Rudiano

Dramma sul lavoro, lascia mamma e fratelli: il paese si stringe per l'ultimo saluto

Morto schiacciato dal muletto mentre spostava dei sacchi di sabbia

Lunedì pomeriggio i funerali di Giacomo Turra, l'operaio di 52 anni residente a Rudiano morto in un tragico incidente sul lavoro, ormai una settimana fa, mentre era impegnato nel cantiere della nuova casa di riposo di Castelgoffredo, nel Mantovano. Secondo quanto ricostruito dai tecnici del Psal di Ats, intervenuti per i rilievi insieme ai Carabinieri di Castiglione, Turra sarebbe rimasto schiacciato dal muletto mentre stava spostando dei sacchi di sabbia.

Travolto e ucciso sul muletto

Travolto dal peso del mezzo e della sabbia, è stato soccorso dai colleghi ma purtroppo non c'è stato niente da fare: all'arrivo dei soccorsi, infatti, era già morto. La salma è rimasta per qualche giorno a disposizione dell'autorità giudiziaria, che ha disposto ulteriori accertamenti medico-legali. Poi è arrivato il nulla osta alla sepoltura.

Per gli amici era semplicemente “Giacomone”, il gigante buono del paese che si era fatto voler bene da tutti. Abitava in Via San Martino insieme alla madre Gina: lascia nel dolore anche il fratello Ruben e la sorella Anna. L'ultimo saluto nella chiesa parrocchiale della Madonna in Pratis di Rudiano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma sul lavoro, lascia mamma e fratelli: il paese si stringe per l'ultimo saluto
BresciaToday è in caricamento