Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Soiano del Lago

La fuga di Giacomo Bozzoli in Maserati, con lui anche moglie e figlio

Ricercato per l’omicidio dello zio. Per il suocero sarebbe già all’estero.

Giacomo Bozzoli è irreperibile e introvabile da giorni. Sarebbe scappato con moglie e figlio, a bordo della sua Maserati Levante, prima che la corte di Cassazione rendesse definitive le condanne all’ergastolo, arrivate in primo e secondo grado, per l’omicidio e la distruzione del cadavere dello zio Mario Bozzoli, l’imprenditore di Marcheno scomparso l’8 ottobre del 2015 dalla fonderia di famiglia.

AGGIORNAMENTO
Chi è Antonella Colossi, la donna in fuga insieme a Giacomo Bozzoli

Secondo quanto ricostruito dalla Procura, e poi confermato anche in Cassazione, il nipote Giacomo avrebbe ucciso lo zio gettandolo in un forno di fonderia. Il 39enne, sposato e padre di un bambino, si è sempre dichiarato innocente e durante la lunga fase processuale è sempre rimasto in libertà, in quanto sottoposto a processo indiziario, senza che vi fosse ravvisato il pericolo di inquinamento delle prove, reiterazione del reato e soprattutto il pericolo di fuga.

La Maserati ripresa dalle telecamere 

Stando alle ultime indiscrezioni trapelate, Giacomo Bozzoli sarebbe fuggito, con moglie e figlioletto al seguito, prima che venisse emessa la sentenza di terzo grado (non era presente in aula).  Stando a quanto riporta l’agenzia Ansa, la Maserati Levante a lui intestata sarebbe transitata alle 5.51 di domenica 23 giugno da Manerba del Garda (il passaggio sarebbe stato registrato dalle telecamere) e poi pochi minuti più tardi da Desenzano. Poche ore prima l’ultima connessione su WhatsApp. 

I carabinieri da giorni sono appostati fuori dalla sua villa di Soiano del lago, da decenni di proprietà della famiglia Bozzoli, come dalle altre case e aziende riconducibili alla famiglia. I vicini avrebbero riferito di non averlo visto almeno da 10 giorni. Il padre Adelio ha detto di non sapere dove si trovi il figlio. Mentre il suocero avrebbe raccontato agli inquirenti che Giacomo, la moglie e il figlioletto sarebbero "in una località imprecisata della Francia".

L’ipotesi della fuga in Francia

Il 39enne è a tutti gli effetti un latitante: per ora ricercato solo sul suolo nazionale. Sarebbero in corso dei tentativi per convincerlo a tornare e a costituirsi: se non la farà entro la giornata odierna potrebbe infatti essere emesso un mandato di cattura internazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fuga di Giacomo Bozzoli in Maserati, con lui anche moglie e figlio
BresciaToday è in caricamento