Cronaca Ghedi

Rissa al fast food, rompono la faccia a un ragazzo: nei guai baby gang (e spunta la droga)

I militari hanno sequestrato i telefoni, oltre a 300 grammi di hashish ad uno dei sei ragazzi indagati

Erano conosciuti per il loro essere rumorosi (e violenti): 6 ragazzi, di cui 3 minorenni e 3 maggiorenni, sono stati individuati dai carabinieri e indagati a piede libero per una rissa avvenuta il 1° settembre a Ghedi.

Quella sera, nel parcheggio di un fast food i giovani avevano colpito al volto un ragazzo appena maggiorenne, provocandogli la frattura dell’orbita oculare destra con una prognosi di 40 giorni.

La serrata attività di indagine dei carabinieri di Verolanuova ha permesso di individuare i 6 giovani responsabili della rissa, iniziata con insulti verbali e terminata in una rissa nelle vie limitrofe del paese. Una volta giunti sul posto, i carabinieri hanno soccorso il ragazzo rimasto a terra da solo, e lo hanno portato al Pronto Soccorso del Civile di Brescia. 

Durante le perquisizioni, sono stati sequestrati tutti i cellulari, oltre a 300 grammi di hashish trovati nell’abitazione di uno dei ragazzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa al fast food, rompono la faccia a un ragazzo: nei guai baby gang (e spunta la droga)

BresciaToday è in caricamento