Cronaca Via Monte Grappa

Precipita in piena notte dalla finestra della sua cameretta, grave ragazzino

Soccorso dall'eliambulanza, è stato ricoverato al Civile di Brescia. La caduta è stata attutita dalla tettoia del balcone di un vicino di casa.

Foto di repertorio

Un attacco di sonnambulismo per poco non è costato la vita a un ragazzino di soli 16 anni. Nella notte tra martedì e mercoledì, il giovane dopo essersi alzato da letto si è diretto, profondamente addormentato, verso la finestra, rimasta aperta per rinfrescare la camera durante la notte: poi l'ha scavalcata ed è precipitato nel vuoto da un'altezza di circa 8 metri. 

L'allarme è scattato poco dopo le 2.30 di martedì notte da un appartamento sito al secondo piano di una palazzina di via Monte Grappa, a Ghedi: sul posto sono giunte due ambulanze a sirene spiegate e da Brescia si è alzato in volo l'elisoccorso. Il 16enne è stato trasportato d'urgenza, a bordo dell'eliambulanza, al Civile di Brescia. Avrebbe riportato parecchi traumi e fratture: le sue condizioni sono giudicate gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Una tragedia per fortuna soltanto sfiorata: la tettoia di un balcone del primo piano, contro cui il 16enne di origine straniera è finito, ha probabilmente attutito la caduta e limitato i danni. Pochi dubbi sulla dinamica dell'accaduto, al vaglio dei carabinieri di Verolanuova, che hanno fin da subito appurato come nell'incidente non vi fosse la responsabilità di altre persone. Il fenomeno del sonnambulismo è molto comune, ma solo in casi rarissimi si arriva a incidenti gravi. Anche se è noto che c’è una certa ereditarietà nei sonnambuli, le cause del disturbo non sono ancora note.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita in piena notte dalla finestra della sua cameretta, grave ragazzino

BresciaToday è in caricamento