Aveva fretta di conoscere il mondo: bimbo nasce tra le mani del nonno

Una bella storia da raccontare: a Ghedi il piccolo Liam aveva fretta di venire al mondo, la mamma ha partorito in casa con l'aiuto del marito e dei nonni

Foto di repertorio

Una storia che fa bene al cuore, di quelle che le lacrime le fanno scendere di gioia: a Ghedi il piccolo Liam aveva proprio fretta di nascere, e domenica è venuto al mondo in casa, nell'abbraccio dei genitori e dei nonni. Come scrive Bresciaoggi, sarebbero stati soprattutto i nonni – Tiziano e Luigina – a impegnarsi in prima linea per far nascere il bambino.

Il parto in anticipo di dieci giorni

Il parto era stato previsto soltanto tra una decina di giorni. E invece domenica scorsa, un po' a sorpresa, le cose si sono improvvisamente accelerate. E' dalle 10 del mattino che mamma Jasmine avvertiva forti dolori: insieme al marito Nicolas avevano pensato di correre in ospedale. Ma non c'è stato tempo.

Così la giovane donna appena 30enne (e già mamma di una bimba di 3 anni) si è sdraiata sul divano e ha atteso che la natura facesse il suo corso, con l'aiuto dei familiari e di un'ostetrica che al telefono definiva in diretta quali fossero le mosse giuste da fare. Un po' a fatica, con un po' di spavento ma soprattutto con tanta, tantissima emozione, anche il piccolo Liam è venuto al mondo.

Tutta la famiglia intorno a quel divano

Tutta la famiglia si è riunita intorno a quel divano, improvvisato simbolo di vita e di speranza: i nonni e i figli, la nuora e la nipotina. Hanno fatto tutto da soli: il marito che premeva delicatamente la pancia, la nonna che rincuorava la mamma in preda ai dolori del parto, il nonno che alla fine ha preso tra le mani il bimbo appena nato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bella storia, e a lieto fine: mamma e bimbo, dopo il parto in casa, sono stati trasferiti in ospedale a Manerbio, dove rimarranno ancora per qualche giorno, per i dovuti accertamenti. Poi torneranno a casa, per cominciare una nuova vita insieme. Felici come non mai per quanto accaduto, e con una bella, bellissima storia da raccontare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento