Cronaca

Ghedi: improvviso malore in casa, muore giovane padre

Un malore improvviso ha stroncato la giovane vita di Mario Luzzi, operaio di 48 anni, morto tra le mura della sua abitazione di via Monte Santo

GHEDI. Stroncato da un improvviso malore all'età di 48 anni. Questo il tragico destino di Mario Luzzi, operaio presso le acciaierie Stefana, morto martedì 5 gennaio tra le mura della sua abitazione di via Monte Santo.

La scomparsa di Mario ha fatto piombare nel dolore l’intera comunità e i colleghi di lavoro. “Ricordatemi sempre con il sorriso”, è l’ultimo post pubblicato dai famigliari sulla pagina Facebook dell’uomo. Sconcertati e addolorati gli amici e i conoscenti, che hanno lasciato parecchi messaggi di cordoglio: “Non ho parole, non dimenticherò mai il tuo sorriso e le tue battute”, scrive un’amica. 

La compagna del 48enne ha invece postato lo scatto di un momento felice: lei e Mario stretti l’uno all’altra, mentre si baciano. Un’istantanea corredata da un ultimo commovente messaggio: “Sei stato il mio grande amore. Grazie per ciò che mi hai dato.” 

Dalle 20 di stasera, giovedì 7 gennaio, si terrà la veglia funebre, per pregare e dare conforto alla famiglia dell’operaio che, oltre alla compagna Rosaria, lascia il figlio piccolo Alessandro, 5 fratelli e tre sorelle. I funerali si svolgeranno alle 14 di domani, venerdì 8 gennaio,  nella parrocchia di Santa Maria Assunta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghedi: improvviso malore in casa, muore giovane padre

BresciaToday è in caricamento