rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Ghedi

Fermato senza documenti, finge una crisi respiratoria per evitare l'espulsione

L'episodio nei giorni scorsi a Ghedi, protagonista un cinquantenne marocchino: fermato durante un controllo, una volta arrivato al comando della Polizia locale ha simulato un attacco respiratorio

Fermato senza documenti, ha simulato una crisi respiratoria pur di evitare l'espulsione. Scene incredibili al comando della Polizia Locale di Ghedi, protagonista un 50enne marocchino.

L'uomo, senza documenti, è stato fermato nel corso di alcune operazioni di prevenzione, effettuate dagli agenti nella zona della stazione. Senza documenti, avrebbe fornito false generalità. Portato al comando per una lunga serie di accertamenti è emerso che il suo permesso di soggiorno era scaduto da parecchi anni ed è quindi scattata la procedura d'espulsione. 

Proprio mentre attendeva di essere accompagnato all'aeroporto avrebbe richiamato l'attenzione degli agenti, dicendo di non riuscire a respirare: portato fuori dal comando si sarebbe buttato a terra e avrebbe cominciato a rotorale e contorcersi. Il tutto davanti agli occhi di alcuni passanti e dei residenti della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato senza documenti, finge una crisi respiratoria per evitare l'espulsione

BresciaToday è in caricamento