"Per favore, indossi la mascherina": ubriaca fradicia, prende a calci i carabinieri

Foto d'archivio

I Carabinieri di Verolanuova hanno effettuato nella Bassa una serie di controlli per verificare il rispetto delle normative anti-contagio. In tutto sono state fermate 148 persone e ispezionati 12 locali pubblici nei comuni di Manerbio, Ghedi, Fiesse e Pontevico.

Durante i controlli, una donna residente a Ghedi, completamente fuori di sé a causa dell'alcol, ha aggredito i militari che l’avevano invitata ad indossare la mascherina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esagitata ha prima preso a calci l’auto di servizio, danneggiando la portiera, e poi persino i militari, che l’hanno quindi immobilizzata e arrestata per resistenza e danneggiamento. Il fermo è stato convalidato dal gip, che ne ha disposto la liberazione in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento