Cronaca

'Ndrangheta: slot e giochi illegali, perquisizioni nel Bresciano

Una maxi operazione su slot e giochi illegali della Gdf e della Dda di Bologna ha interessato anche la provincia di Brescia. Arrestato Nicola Femia, importante boss della 'Ndrangheta

C'e Nicola Femia, conosciuto anche come 'Rocco' e ritenuto un importante boss 'ndranghetista al vertice dell'organizzazione smantellata dalla Gdf, coordinata dalla Dda di Bologna, che faceva profitti con il gioco illegale on line e con le videoslot manomesse.

Oltre alle 29 ordinanze di custodia cautelare, 19 delle quali in carcere, emesse dal Gip Bruno Perla. Sono invece 150 le persone indagate e altrettante le perquisizioni in tutta Italia, tra cui la provincia di Brescia.

Tra gli arrestati, oltre ai due figli di Femia, Rocco Maria Nicola e Guendalina, e il genero Gianalberto Campagna, vi sono un sottufficiale della Finanza di Lugo di Romagna, un altro ex militare sempre della Gdf e un ex ispettore della polizia di stato, accusati di dare informazioni 'dall'internò all'organizzazione criminale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta: slot e giochi illegali, perquisizioni nel Bresciano

BresciaToday è in caricamento