Cronaca Via Giovanni Quarena

La banda del buco alla Fine del Mondo di Gavardo: due arresti

Due arresti a Gavardo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Salò: in manette un uomo di 46 anni originario di Agrigento e il suo complice magrebino. Avevano sfondato il muro a martellate

La banda del buco arrestata a Gavardo dai Carabinieri della Compagnia di Salò. Beccati in flagranza di reato mentre cercavano di sottrarre diverse apparecchiature dall’interno della discoteca Fine del Mondo, in Via Quarena. Sul furgone utilizzato per i furti, un Fiat Doblò, avevano già caricato amplificatori e faretti, consolle da dj e mixer, perfino una lavastoviglie.

Persone già note alle forze dell’ordine, con un passato burrascoso. Un uomo di 46 anni ancora da compiere, originario di Agrigento, e un 42enne di origini magrebine, di fatto senza fissa dimora in Italia. Alla vista dei militari se la sono data a gambe in mezzo ai campi, nel buio della notte, ma sono stati presi in pochi attimi dai militari.

Per accedere alla discoteca avevano fatto un vero e proprio buco. Erano entrati nel giardino forzando il cancello di una struttura vicina. Poi, una volta raggiunta la ‘disco’, avevano sfondato il muro in cartongesso a martellate. In macchina nascondevano numerosi arnesi da scasso.

Sono stati trattenuti per una notte nelle camere di sicurezza della caserma di Salò, poi processati a Brescia per direttissima. Sono stati condannati a due mesi di reclusione, ma la pena è stata sospesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La banda del buco alla Fine del Mondo di Gavardo: due arresti

BresciaToday è in caricamento