Fidanzato accoltellato nel letto: credeva la tradisse con l'ex moglie

Foto d'archivio

Si stanno delineando con più recisione i contorni dell'aggressione avvenuta a Gavardo, nella notte tra domenica e lunedì. La 43enne che ha aggredito il compagno 46enne in camera da letto, utilizzando un coltello da cucina lungo 30 centimetri, era folle di gelosia dell'ex moglie dell'uomo (i due risultano ancora legalmente sposati, nonostante la loro vita coniugale sia terminata da tempo). I sospetti avevano minato la relazione, che, pare, stesse volgendo al termine tra continue liti e reciproche accuse.

L'uomo ha rimediato una profonda ferita a un fianco e tagli alle mani, segno che ha provato a difendersi. Nonostante le lesioni riportate, giudicate guaribili in un mese, è riuscito a bloccare la donna e a rinchiuderla in una stanza nell'attesa che arrivassero i carabinieri per l'immediato arresto (avvenuto senza difficoltà: si è consegnata senza opporre resistenza ed è stata condotta in carcere). Sul caso indagano i militari della stazione di Gavardo e del Nor di Salò.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento