menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tiene ferma la fidanzata di 20 anni e la fa violentare dai suoi amici

Tre uomini a processo – tra cui l'ex fidanzato – per stupro di gruppo: condannati a 6 anni e 3 mesi. La vittima all'epoca aveva solo 20 anni

L'orrore anche stavolta si sarebbe consumato tra le mura di casa, come purtroppo spesso accade: la vittima, all'epoca 20enne, aveva raggiunto il fidanzato nella sua abitazione di Gavardo, sembrava una serata come un'altra. E invece in quella notte si scatenerà l'incubo per la giovane di origini nigeriane: per l'accusa (ma ora lo conferma anche la sentenza) sarebbe stata immobilizzata e violentata non solo dal suo ex, ma pure da due amici del ragazzo.

Condannati a 6 anni e 3 mesi di carcere

Era il 2017, sono passati ormai quasi quattro anni. Tutti e tre gli uomini che l'avrebbero stuprata – suoi connazionali: oggi hanno più di 30 anni, lei ne ha 24 – sono finiti a processo: tra loro c'è anche l'ex fidanzato. Uno dei tre in realtà è irreperibile, ma ricercato: gli altri due – Victor Ihaum e John Obas – sono stati condannati mercoledì a 6 anni e 3 mesi di reclusione. Il Tribunale di Brescia ha riconosciuto il reato di stupro di gruppo.

Anche la ragazza è stata chiamata a testimoniare. In lacrime ha raccontato quanto sarebbe accaduto quella sera. Ai giudici avrebbe riferito di aver avuto un rapporto consensuale con il suo ex fidanzato, ma che poi lui stesso l'avrebbe costretta a fare sesso (tenendola ferma) con i suoi amici. La giovane riuscirà a fuggire da quella casa, per andare in ospedale e denunciare quanto successo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento