Cronaca

Macellazione abusiva di cinghiali: due denunce, e sequestro della carne

Grazie a un vero e proprio blitz, i carabinieri forestali di Gavardo hanno colto sul fatto due persone che stavano macellando in proprio tre cinghiali appena abbattuti.

Durante un normale sopralluogo nei dintorni di Gavardo, i militari hanno udito distintamente il rumore di tre colpi di arma da fuoco provenienti da una cascina. Questo l’episodio che ha consentito di portare alla luce una macellazione abusiva di cinghiali che altrimenti difficilmente sarebbe stata scoperta. 

I colpi uditi dai carabinieri forestali della stazione di Gavardo erano stati sparati per ammazzare tre esemplari di cinghiale allevati - clandestinamente - nell’azienda agricola. Una volta sul posto i militari hanno colto sul fatto il titolare e un suo collaboratore, già alle prese con la macellazione dei mammiferi. Non è ancora stato chiarito se la carne sarebbe servita ad uso familiare o se invece destinata alla commercializzazione.

I due uomini sono stati denunciati per macellazione clandestina. Le carcasse degli animali, ed il fucile usato per l’abbattimento, sono stati sottoposti a sequestro penale. Il reato prevede l’arresto o una salatissima multa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macellazione abusiva di cinghiali: due denunce, e sequestro della carne

BresciaToday è in caricamento